La Casa del Volontariato Provinciale e il Comune dell’Aquila hanno siglato una convenzione per coordinare gli aiuti in questa fase di emergenza causata dal diffondersi dell’epidemia da COVID-19.

La Convenzione, in attuazione delle delibere di Giunta Comunale nn. 211 e 212 del 04.04.2020 e n. 215 del 09.04.2020, prevede una serie di interventi da parte delle Associazioni di Volontariato come di seguito elencati:

Obiettivi:

a) Analisi e decodifica dei nuovi bisogni della cittadinanza, conseguenti agli effetti della situazione emergenziale COVID-19 (distanziamento sociale, isolamento e solitudine, difficoltà di approvvigionamento, etc.);

b) Rafforzamento della collaborazione e della interconnessione tra Ente Locale e la rete associativa territoriale facente capo alla Casa del Volontariato Provinciale, che come suesposto provvederà a coordinare e a porre in sinergia le risorse disponibili;

c) Incentivo di azioni integrate volte a promuovere forme di welfare generativo di comunità e di sviluppo di una cultura e di una coscienza civile solidaristica, ancor più persistendo la vigente situazione emergenziale;

d) Sviluppo di forme di programmazione e di realizzazione di iniziative in rete, anche mediante il ricorso alla governance partecipata, onde incrementare il livello di efficacia degli interventi di competenza, erogabili alla luce della situazione emergenziale in essere, anche in aree territoriali periferiche della Città, a rischio di marginalità;

e) Potenziamento della rete dei servizi e degli interventi territoriali in tal modo attuabili, con particolare riferimento a quelli di prossimità;

f) Ogni eventuale, ulteriore obiettivo connesso ad esigenze rilevate medio tempore in forma condivisa.

Linee di intervento:

a) Monitoraggio e assistenza da remoto di utenti fragili, su istanza degli interessati ovvero su segnalazione del servizio sociale;

b) Servizio di acquisto di beni di consumo e relativa consegna al domicilio su richiesta e con oneri a carico dell’utenza;

c) In casi di rilevata indigenza, acquisto e consegna di beni di prima necessità/pasti, con oneri a carico dell’Ente, per le sole ipotesi autorizzate dal Servizio Sociale Professionale;

d) Segretariato domiciliare (pagamento utenze, disbrigo pratiche, etc.);

e) Eventuale acquisto e consegna farmaci, anche all’interno di strutture a carattere residenziale, nelle ipotesi in cui non risultino già attivi nell’area di interesse;

f) Servizio di telecompagnia a beneficio di persone sole, anche ove accolte in Strutture protette che ne facciano richiesta, altresì per il tramite delle stesse Strutture di accoglienza ovvero dei servizi sociali;

g) Orientamento ai servizi in favore dell’utenza;

h) Eventuali, ulteriori azioni ed interventi derivanti dall’analisi e dalla decodifica dei bisogni emergenti.

Il Volontariato locale e l’Associazionismo, per loro natura, si sono già attivati da tempo in diverse forme di aiuto nei confronti delle situazioni di fragilità del nostro territorio, altre sono in attesa di un coordinamento e di un sostegno per poter mettere a disposizione le loro energie, inoltre molte persone in questi giorni hanno contattato il CSV Abruzzo – Delegazione Territoriale dell’Aquila per manifestare la loro disponibilità a collaborare in iniziative di solidarietà per quanti necessitano di aiuto materiale e immateriale.

Anche molti giovani operatori volontari in servizio civile che fanno capo ai progetti del CSV sono tornati da oggi, 16 aprile 2020, in servizio. Le attività sono inevitabilmente cambiate rispetto a quelle che il loro progetto prevedeva e sono state modificate in linea con i nuovi bisogni emersi dall’emergenza Covid-19: c’è chi accompagna i malati alle visite, chi offre sostegno telefonico, chi prepara e consegna pacchi con i beni di prima necessità, chi porta la spesa o le medicine a casa degli anziani.

Per questi motivi chiediamo alle Associazioni organizzate e ai singoli cittadini della nostra città di mettersi in contatto con noi per organizzare un coordinamento e una collaborazione tra quanti sono già operativi e quanti vogliano mettere a disposizione il loro tempo e le loro energie; ciò al fine di ottimizzare le risorse messe in campo e raggiungere tutta la popolazione che ha bisogno di aiuto sia economico che di sostegno immateriale.

Il sistema di Servizio Civile, quello del Volontariato, dell’Associazionismo e della solidarietà del singolo daranno così, ancora una volta, dimostrazione della propria capacità di stare accanto a chi ha più bisogno e di rispondere alle esigenze della comunità in modo sinergico.

Tutte le Associazioni e i singoli cittadini che volessero contribuire e dare una mano possono contattarci al numero 3248916723 oppure all’indirizzo info@csvaq.it.
Per tutti i cittadini che si trovassero in stato di necessità, le modalità per contattare la rete e richiedere un servizio sono invece le seguenti: telefono 3496664098 oppure 08621961030; email info@casadelvolontariatoaq.it.