Anche i soggetti senza scopo di lucro stanno soffrendo problemi di liquidità. Per sostenerli in questa difficile fase, è stata prevista la sospensione del versamento delle ritenute alla fonte sui redditi da lavoro dipendente e assimilato, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi, introdotta dal Decreto Cura Italia (DL 18/2020) e successivamente rimodulato dal Decreto Liquidità (DL 23/2020), che ha previsto anche la sospensione dei versamenti IVA.

Per approfondire, leggi l’articolo di Francesca Colecchia di Arsea srl su CANTIERETERZOSETTORE.IT

Per esemplificare si riporta un prospetto riepilogativo con esclusivo riferimento agli enti che svolgono attività di interesse generale.