Bilancio ETS

Servizio di supporto all’adozione dello schema di bilancio per OdV e APS (principio di cassa)

La pubblicazione degli schemi di bilancio per gli Enti del Terzo Settore (decreto del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 5 marzo 2020) introduce i modelli di rendicontazione economica obbligatori a partire dal 2021 per tutti gli Enti del Terzo settore (ETS) che si iscriveranno al relativo Registro Unico Nazionale del Terzo settore (RUNTS),o che sono in fase transitoria dai Registri Regionali, indipendentemente dalla tipologia giuridica e dalla natura fiscale.
CSV Abruzzo offre un servizio di supporto all’adozione dello schema di bilancio per il rendiconto economico per principio di cassa per gli Enti di Terzo Settore.

Come si svolge il servizio?
Si tratta di consulenze individuali con prenotazione presso le sedi del CSV Abruzzo: L’Aquila tutti i giovedì dalle ore 9 alle ore 13, Chieti tutti i giovedì dalle ore 14 alle ore 19, Teramo ogni 15 giorni il giovedì dalle ore 15 alle ore 19, Pescara tutti i giorni con appuntamento,  per la predisposizione e redazione del rendiconto economico per principio di cassa secondo il Modello D dei nuovi schemi di bilancio per ETS.

A chi è rivolto il servizio?
Organizzazioni di Volontariato iscritte al registro, Organizzazioni di Volontariato in fase di costituzione, Onlus iscritte all’Anagrafe delle Onlus che diventano ETS OdV che:

  • hanno ricavi, rendite, proventi o entrate comunque denominate, inferiori a 220.000 euro annui,
  • redigono un bilancio secondo il principio di cassa (entrate/uscite),
  • NON svolgono attività commerciale (ovvero NON hanno Partita IVA perché non svolgono attività i cui costi superano i ricavi, ricevono contributi solamente a rimborso di spese effettivamente sostenute, non svolgono attività diverse ai sensi dall’art. 6 D.Lgs. 117/2017)

Associazioni di Promozione Sociale iscritte al registro, Associazioni di Promozione Sociale in fase di costituzione, Onlus iscritte all’Anagrafe delle Onlus che diventano ETS APS che:

  • hanno ricavi, rendite, proventi o entrate comunque denominate, inferiori a 220.000 euro annui,
  • redigono un bilancio secondo il principio di cassa (entrate/uscite),
  • NON svolgono attività commerciale (ovvero NON hanno Partita IVA perché non svolgono attività i cui costi superano i ricavi, ricevono contributi solamente a rimborso di spese effettivamente sostenute, non svolgono attività diverse ai sensi dall’art. 6 D.Lgs. 117/2017)

    Pubblichiamo il file excel in formato editabile del modello D (rendiconto per cassa): nei diversi fogli è possibile inserire la prima nota e riportare automaticamente gli importi nel prospetto previsto dall’allegato.
    SCARICA IL MODELLO D (formato Excel)