VDossier

Un luogo editoriale dove le persone che lavorano per il bene comune sono i protagonisti e raccontano le sfide, le fatiche e le soddisfazioni che sperimentano sulla loro pelle.
Un luogo di discussione sul Terzo Settore con addetti ai lavori e voci provenienti da mondi altri, sfidate a intervenire sui volontariati.
Un luogo generativo che mette al centro le persone e i volontariati, con il loro impegno e le loro difficoltà, con l’esplicita ambizione di innescare pensiero, porre domande e andare alla ricerca di soluzioni attuabili.
Un luogo cartaceo nato nel 2010 e oggi diffuso su abbonamento a cadenza semestrale con una tiratura di 10.000 copie.
Un luogo digitale che si muove tra gli spazi virtuali del sito web e le piazze social di Facebook, Instagram e LinkedIn.

Il progetto, per essere tutto ciò, è curato da un team editoriale composto da professioniste e professionisti dei CSV di Abruzzo, Bologna, Lazio, Marche, Messina, Milano, Padova e Rovigo e Palermo e CSVnet Lombardia con la supervisione di Pietro Raitano.

Potete trovare qui l’archivio della rivista e il nuovo sito pronto da navigare.

L’ultimo numero

Il ruolo del Terzo settore nel PNRR

Qualcuno ricorderà senz’altro il presidente del Consiglio Mario Draghi quando, a ottobre 2021, durante la Civil Week di Milano, esprimeva la sua profonda ammirazione e la gratitudine per i lavoratori e i volontari del Terzo settore, messi a dura prova dalla pandemia.

E allo stesso modo, qualcuno non avrà scordato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella quando, a dicembre, in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato, apprezzava l’ulteriore prova di coraggio dei volontari e delle loro associazioni.
Queste e molte altre manifestazioni di pubblico apprezzamento del volontariato sono avvenute solo pochi mesi fa.
Eppure sembra passato un secolo. Sembrano trascorsi anni, tanti da far sbiadire il colore di quelle parole, se pensiamo che nel frattempo pochi riconoscimenti concreti sono arrivati. Anzi. Per il secondo Natale consecutivo, forse come dono per essere stati buoni, è stato riproposto il provvedimento che vuole assoggettare a regime di Iva anche le associazioni, nota come “tassa sulla solidarietà”, costringendole a oneri fiscali e burocratici tali da mettere la parola fine su molte realtà, in particolare quelle più piccole e meno strutturate. Per quale motivo? [Leggi tutto l’editoriale]

Sommario:

6 Non è un Pnrr per il Terzo settore
di Michela Di Michele e Paola Springhetti

14 Paolo Iabichino. Comunicare la solidarietà non è marketing
di Pietro Raitano

18 Le parole per agire l’inclusione
di Michela di Michele

25 La legge dei trent’anni
di Nunzio Bruno

33 Focus on Economia civile
di Paolo Venturi

35 Quelle rime che annullano le sbarre
di Marco Benedettelli

39 Donatella della Porta. Dentro i movimenti
di Francesco Bizzini

45 Volontari in erba
di Marco Travaglini

52 Focus on Digitale
di Marco Schiaffino

54 Dare per fare. A Bologna dalla pandemia si esce insieme
di Violetta Cantori

59 Federico Rampini. A lezione di storia per uscire dalla crisi
di Anna Donegà e Alberto Lucchin

69 Un mare di prossimità
di Nunzio Bruno

73 Sabrina Stoppiello. I numeri dicono chi siamo
di Caterina Giacometti

Per scaricare la copia in formato PDF, cliccare QUI