Bando di Servizio Civile Universale 2021. I progetti del CSV Abruzzo

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato il bando per la selezione di 56.205 volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio Civile Universale da realizzarsi in Italia, all’estero e nei territori delle regioni interessate dal Programma Operativo Nazionale – Iniziativa Occupazione Giovani (PON-IOG “Garanzia Giovani” – Misura 6 bis) nonché a programmi di intervento specifici per la sperimentazione del “Servizio civile digitale”.

Fino alle ore 14.00 di mercoledì 26 gennaio 2022 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei progetti. Sono 247 posti i disponibili nei progetti da realizzarsi nella regione Abruzzo nelle sedi del CSV Abruzzo.

Il Centro Servizi per il Volontariato Abruzzo ha ottenuto il riconoscimento di:

  • 2 progetti inseriti all’interno del programma “Buon cammino per scoprire l’Abruzzo” per un totale di 143 operatori volontari da impiegare
  • 7 progetti inseriti nel programma “Siete memoria del futuro che vorrei” per un totale di 63 operatori volontari
  • 1 progetto da realizzarsi nella regione Abruzzo inserito nel programma “Reti al servizio…della pace” per un totale di 22 operatori volontari
  • 2 progetti da realizzarsi nella regione Abruzzo inseriti nel programma “2021 Educazione e sostenibilità in Abruzzo”

Si è in attesa di sapere se ci sarà un’integrazione al bando che consentirebbe al CSV Abruzzo di ottenere il riconoscimento di ulteriori programmi con relativi progetti.

I progetti e le sedi di attuazione:

  • 100 anni di natura protetta, 12 volontari presso l’Ente Autonomo Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise di cui 2 presso la Biblioteca (Pescasseroli), 2 presso il Centro Lupo (Civitella Alfedena), 3 presso il Servizio Scientifico (Pescasseroli) e 5 presso il Centro Natura (Pescasseroli)
  • I tre moschettieri, 131 volontari di cui
    Per la provincia di L’Aquila:  2 presso il Comune di Barete, 4 presso il Comune di Barisciano, 3 presso il Comune di Capitignano, 2 presso il Comune di Castelvecchio Subequo, 3 presso il Comune di Scoppito, 3 volontari presso lo Spazio Giovane del Comune di Scoppito, 1 presso il Polo Museale Culturale Civico Diocesano del Comune di Sulmona, 3 presso il Comune di Luco dei Marsi (Istituto Comprensivo “I. Silone”), 4 presso il Comune di Magliano dei Marsi, 2 presso il Comune di Ocre, 1 presso il Comune di Rivisondoli, 2 presso il Comune di Fossa, 3 presso l’associazione Fraterna Tau Cultura Celestiniana L’Aquila, 2 presso il Comune di Roccacasale, 2 presso il Comune di Molina Aterno, 3 presso il Comune di Goriano Sicoli, 2 presso la Pro Loco “La Torre” di Castel di Ieri, 3 presso il Comune di Castelvecchio Calvisio, 4 presso il Comune di Lecce nei Marsi, 4 presso il Comune di Navelli, 4 presso il Comune di Ovindoli, 1 presso il Comune di Cocullo, 3 presso il Comune di Gioia dei Marsi, 6 presso il Comune di San Demetrio ne’ Vestini, 3 presso il Comune di Collarmele, 3 presso il Comune di Fagnano Alto, 6 presso il CAI L’Aquila, 8 presso il Comune di L’Aquila, 3 presso il Comune di Fontecchio, 4 presso il Comune di Sante Marie, 2 presso la sede del Parco Naturale Regionale Sirente Velino a Rocca di Mezzo, 2 presso il Parco Naturale Regionale Sirente Velino (centro visita del camoscio) a Rocca di Mezzo, 3 presso la ProLoco Pescasseroli (sede legale) e 3 presso la sede della ProLoco Pescasseroli
    Per la provincia di Pescara: 2 presso il Comune di Tocco da Casauria (centro informativo), 2 presso il Comune di Tocco da Casauria (Museo civico) e 2 presso il Comune di Cepagatti
    Per la Provincia di Chieti: 4 presso il Comune di Casalincontrada (Villa de Lollis), 2 presso il Comune di Francavilla al Mare (palazzo comunale), 4 presso il Comune di Francavilla al Mare (palazzo MUMI) e 3 presso il Comune di Roccamontepiano (centro di documentazione del territorio) –
    Per la Provincia di Teramo: 4 presso il Comune di Campli (Palazzo Farnese) e 4 presso il Comune di Campli (Ufficio turistico)
  • Controviolenza 2021, 6 volontari presso l’Horizon Service Cooperativa Sociale di cui 2 presso la sede operativa Castel di Sangro e 4 presso la sede operativa di Sulmona
  • IdeAli d’aquila, 4 volontari presso il Centro Solidarietà Incontro Ascolto e Prima Accoglienza comunità Ali d’Aquila Chieti
  • Liberi di partecipare, 8 volontari di cui 4 presso Liberi per Liberare – Casa Accoglienza Mamre di Avezzano e 4 presso l’Associazione Voci di Dentro di Chieti
  • Nesun luogo è lontano, 16 volontari di cui 6 presso l’Associazione Rindertimi di Avezzano, 4 presso l’ANOLF Teramo, 4 presso l’ANOLF Chieti e 2 presso l’Associazione Vita e Solidarietà di San Salvo
  • (New) Open World, 6 volontari di cui 6 presso il Centro di accoglienza Il Celestino – Fraterna Tau L’Aquila e 2 presso l’Horizon Service società cooperativa sociale sede operativa Sulmona
  • Recuperi e riuso, 4 volontari presso il Cooperativa Sociale Recoopera Chieti
  • Volontari per la salute mentale 2.0, 17 volontari di cui 4 presso l’Associazione 180 Amici L’Aquila, 4 presso l’Associazione Altri Orizzonti Lanciano, 4 presso l’Associazione Cosma Pescara, 1 presso l’Associazione Percorsi L’Aquila, 1 presso l’Associazione Percorsi Lanciano e 3 presso l’Associazione Percorsi Pescara
  • Un giorno la paura bussò alla porta, 28 volontari di cui 22 presso il CSV Abruzzo (4 presso la delegazione del CSV di L’Aquila, 2 presso la delegazione del CSV di Teramo, 4 presso la delegazione del CSV di Pescara e 6 presso la delegazione del CSV di Chieti, 4 presso il l’Associazione Urban Center di L’Aquila e 2 presso il l’ufficio Informagiovani della Cooperativa Sociale Lo Spazio delle Idee di Roseto degli Abruzzi) e 6 presso le sedi del CSV Lazio di Latina, Rieti, Viterbo, Frosinone, Ariccia e Formia (1 volontario per ogni sede)
  • Sono sempre i sogni a dare forma al mondo, 4 volontari di cui 2 presso l’Horizon Service società cooperativa sociale Cansano (AQ) e 2 presso il l’APS “Il Filo” di Ripa Teatina (CH)
  • Piccoli passi per crescere bene, 6 volontari di cui 2 presso l’ASP 1 Chieti Asilo Infantile di Bucchianico, 2 presso l’ASP 1 Scuola paritaria d’Infanzia di Castel Frentano e 2 presso l’ Isola Felice Società Cooperativa Sociale

Il CSV Abruzzo partecipa inoltre con le proprie sedi anche all’attuazione di progetti presentati da altri enti titolari di Servizio Civile:

  • progetto “Giovani energie di cittadinanza: attivi nella nonviolenza” presentato dal CSV Lazio all’interno del programma “Avrei ancora un’obiezione! Da 50 anni giovani protagonisti della difesa civile non armata e nonviolenta” per un totale di 4 operatori volontari, 2 presso la delegazione dell’Aquila CSV Abruzzo e 2 presso la Horizon Service a Sulmona;
  • progetto “Turismo dolce sui cammini del sacro e del profano” presentato dal Parco naturale regionale dei Monti Lucretili all’interno del programma “Pianeta terra: un tesoro da conoscere, scoprire e proteggere” per un totale di 1 operatore volontario presso il Centro Lupo del PNALM di Civitella Alfedena;
  • progetto “Basta un clic! Cittadinanza digitale per comunità competenti e coese” all’interno del programma presentato dal CSV Insubria “Servizio Civile Digitale – Digitale: cardiotonico sociale” (sperimentazione del Servizio civile digitale) per un totale di 4 operatori volontari, 2 presso la delegazione dell’Aquila del CSV Abruzzo e 2 presso quella di Chieti.

Requisiti di partecipazione

Per partecipare alla selezione, come previsto dall’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, è richiesto al giovane il possesso dei seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, oppure di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  2. aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  3. non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

In alcuni casi, nei singoli progetti, in relazione alla specificità delle azioni previste, possono essere indicati dagli enti titolari dei progetti ulteriori specifici requisiti oltre ai tre sopra indicati e in aggiunta, eventualmente, a quelli richiesti per partecipare a progetti PON IOG “Garanzia Giovani” di cui all’articolo 3.

Pertanto ai giovani è richiesto di leggere attentamente i progetti e le schede di sintesi richiamate nell’articolo 5, per verificare l’eventuale richiesta di requisiti aggiuntivi. È il caso dei progetti con riserva di posti destinati a giovani con minori opportunità (disabilità, bassa scolarizzazione, difficoltà economiche, care leavers e giovani con temporanea fragilità personale e sociale): per candidarsi ai posti riservati il giovane dovrà necessariamente possedere lo specifico requisito richiesto.

Il giovane che intenda partecipare agli specifici progetti afferenti al programma quadro di sperimentazione del “Servizio civile digitale”, non deve possedere altri specifici requisiti, oltre ai tre requisiti sopra elencati.

Ulteriori indicazioni per la presentazione della domanda di partecipazione

Possono presentare domanda di Servizio civile i giovani che, fermo restando il possesso dei requisiti di cui agli articoli 2 e 3:

  • nel corso del 2020/2021, a causa degli effetti delle situazioni di rischio legate all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e/o legate alla sicurezza di alcuni Paesi esteri di destinazione, abbiano interrotto il servizio volontariamente o perché il progetto in cui erano impegnati è stato definitivamente interrotto dall’ente;
  • abbiano interrotto il Servizio civile a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente che ha causato la revoca del progetto, oppure a causa di chiusura del progetto o della sede di attuazione su richiesta motivata dell’ente, a condizione che, in tutti i casi, il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;
  • abbiano già prestato servizio in passato in un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” ed intendano presentare la propria candidatura per gli altri progetti di servizio civile universale e servizio civile digitale;
  • abbiano già prestato servizio in un progetto di servizio civile nazionale ed universale ed intendano presentare la propria candidatura per un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani”;
  • abbiano già svolto il Servizio civile nell’ambito del progetto sperimentale europeo International Volunteering Opportunities for All e nell’ambito dei progetti per i Corpi civili di pace;
  • abbiano già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale o di una provincia autonoma;
  • nel corso del 2021 siano stati avviati in servizio per la partecipazione ad un progetto finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” e successivamente, a seguito di verifiche effettuate dal Dipartimento, esclusi per mancanza del possesso dei requisiti aggiuntivi di cui all’articolo 3;

Possono inoltre presentare domanda di Servizio le operatrici volontarie ammesse al servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i sei mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui ai precedenti articoli.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengano ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • abbiano interrotto un progetto di servizio civile nazionale, universale o finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” prima della scadenza prevista ed intendano nuovamente candidarsi a tali tipologie di progetti;
  • intrattengano, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro/di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

Come presentare la domanda

Gli aspiranti operatori volontari dovranno produrre domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente titolare del progetto prescelto, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2. I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa. I cittadini extra comunitari regolarmente soggiornanti in Italia al momento della presentazione della domanda On-Line devono obbligatoriamente allegare, oltre ad un documento di identità valido, anche il permesso di soggiorno in corso di validità o la richiesta di rilascio/rinnovo dello stesso.


Prima di presentare domanda leggi attentamente


Per informazioni

Delegazione L’Aquila
0862.318637
Dal lunedì al venerdì 9:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00

Delegazione Chieti
0871.330473
Dal lunedì al venerdì 9:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00

Delegazione Pescara
085.2924249
Dal lunedì al venerdì 9:30 – 12:30 e 15:00 – 17:00

Delegazione Teramo
0861.558677
Dal lunedì al venerdì 9:30 – 12:30